Le voci si faranno presenze

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Chiedo scusa…

Chiedo scusa al caso se lo chiamo necessità.
Chiedo scusa alla necessità se tuttavia mi sbaglio.
Non si arrabbi la felicità se la prendo per mia.
Mi perdonino i morti se ardono appena nella mia memoria.
Chiedo scusa al tempo per tutto il mondo che mi sfugge a ogni istante.
Chiedo scusa al vecchio amore se do la precedenza al nuovo.
Perdonatemi, guerre lontane, se porto fiori a casa.
Perdonatemi, ferite aperte, se mi pungo un dito.
Chiedo scusa a chi grida dagli abissi per il disco col minuetto.
Chiedo scusa alla gente nelle stazioni se dormo alle cinque del mattino.
Perdonami, speranza braccata, se a volte rido.
Perdonatemi, deserti, se non corro con un cucchiaio d’acqua.
E tu, falcone, da anni lo stesso, nella stessa gabbia,
immobile con lo sguardo fisso sempre nello stesso punto,
assolvimi, anche se tu fossi un uccello impagliato.
Chiedo scusa all’albero abbattuto per le quattro gambe del tavolo.
Chiedo scusa alle grandi domande per le piccole risposte.
Verità, non prestarmi troppa attenzione.
Serietà, sii magnanima con me.
Sopporta, mistero dell’esistenza, se strappo fili dal tuo strascico.
Non accusarmi, anima, se ti possiedo di rado.
Chiedo scusa al tutto se non posso essere ovunque.
Chiedo scusa a tutti se non so essere ognuno e ognuna.
So che finché vivo niente mi giustifica,
perché io stessa mi sono d’ostacolo.
Non avermene, lingua, se prendo in prestito parole patetiche,
e poi fatico per farle sembrare leggere.

(Wisława Szymborska)

(liberamente ripresa da canzonette moderne)

 

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Comma 22

Chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle missioni di volo, ma chi chiede di essere esentato dalle missioni di volo non è pazzo.

(Joseph Heller)

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Servire la Luna

La Luna è il grande nemico dell’uomo.

Noi serviamo la Luna.

Noi siamo le pecore della Luna, curate, nutrite,tosate e custodite per il suo uso personale.

Ma quando la Luna ha fame, ne uccide una buona quantità.

Tutta la vita organica lavora per la Luna. 

L’uomo passivo serve l’involuzione, l’uomo attivo l’evoluzione.

Bisogna scegliere.

Ma c’è un principio: servendo l’una, potete sperare di far carriera; servendo l’altra, riceverete molto, ma senza prospettive per il futuro. 

In entrambi i casi siamo schiavi, perché in entrambi i casi abbiamo un padrone. 

Anche dentro di noi c’è una Luna, un Sole, e così via. 

Noi costituiamo un intero sistema. 

Se voi scoprite in che cosa consiste la vostra Luna e qual è la sua azione, potete comprendere il Cosmo .

(Gurdjieff)

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Essere perfetti

Gesù Cristo ci ha sollevato dalla necessità di essere perfetti, perché lo è già stato lui.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Esperimento mentale

scienziato nella scatola del gatto di shroedinger

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Senza scampo

<<Una volta conoscevo un uomo che metteva sempre le scarpe perché aveva paura di essere punto da uno scorpione. Morì lo stesso punto da uno scorpione, perché lo trovò dentro una scarpa.>>

(dal film “Spider”, 2002, di David Cronenberg. Basato sul romanzo omonimo di Patrick McGrath, che ha scritto anche la sceneggiatura)

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento